Sei nel settore: Giornalisti prof. e freelance


Striscia la notizia: più di un tg, quasi un'indagine



Cura i denti pur non essendo dentista ma odontotecnico, Moratti per la sua squadra consulta la maga Clara, ecco svelati i vari metodi che i truffatori usano per raggirare gli anziani, scoperte le truffe di Vanni Marchi e company ....

Queste alcune delle notizie, e quindi inedite, che tra uno stacchetto e l'altro trapelano dal tg satirico "Striscia la notizia".

Se all'inizio questa trasmissione era nota anche per i "fuori onda" che tante vittime hanno mietuto, nel corso degli anni Striscia si è dedicata sempre di più ad un giornalismo di indagine.

Un giornalismo che scova la notizia, la documenta con filmati e testimonianze che approdano anche nelle aule dei tribunali.

Parlando di giornalismo quello di Striscia non è certamente quello classico ma spesso il risultato è ottimo e quando la trasmissione non si preoccupa di mettere in risalto le notizie che trova a "danno" di altre trasmissioni probabilmente concorrenti, tra tutte "Affari tuoi" della Rai, ma quelle che interessano tutta una comunità allora Antonio Ricci e i suoi assolvono al dovere di attività giornalistica.

Tra l'altro proprio la giurisprudenza italiana (Cass.Civ., sez.lav. 20 febbraio 1995, n.1827) definisce l'attività giornalistica come mediatrice tra la notizia e la diffusione della conoscenza di essa.

E su "Striscia" la notizia c'é, la diffusione pure è anomala solo il canale attraverso la quale viene fornita.

E' anche vero, poi, che la maggior parte delle volte la notizia è spesso "riciclata", riportata per diversi giorni da una testata giornalistica web ad un'altra, da un giornale ad un altro, dal web alla carta stampata e viceversa.

Un conto è l'editoriale, il commento sulla notizia che personalmente preferisco un altro è l'abitudine di riportare la notizia già datata e per diverso tempo e in modo interattivo stancando così il lettore.

E' un dato di fatto che oggi il giornalismo di indagine spesso si avvale di canali alternativi non proprio professionalmente giornalistici ma altrettanto efficaci.

Ai margini di un evento musicale presso un camping era consuetudine spacciare e consumare ogni tipo di droga alla luce del sole, con la conseguente morte -il giorno dopo - di un ragazzo. Tutto documentato e filmato da vera cronaca giornalistica dalla trasmissione "Le Iene".

Arriva la sera ed il centro della città di Milano è dominato dagli spacciatori e le forze dell'ordine allertate confessano la loro impotenza di fronte questo fenomeno. In questo caso la notizia, con tanto di immagini, per la prima volta viene trasmessa da "Striscia la notizia".

Maghi, falsi medici, truffatori ormai temono di più le telecamere nascoste e gli attori di Striscia che le forze dell'ordine.

Ripeto certamente è un giornalismo , questo, che forse non rispecchia completamente la deontologia di questa professione, forse si travalica il diritto alla privacy, ma vedere la fuga - vera e propria- la vergogna di chi viene smascherato di fronte le telecamere di Striscia è anche una forma di giustizia.

Una giustizia, quella italiana, che da troppo tempo delude i cittadini ma non gli spettatori di questa trasmissione.

In America per alcuni reati i colpevoli, anche attori e cantanti famosi, vengono puniti con pene alternative al carcere come pulire i parchi , pena alla quale di recente Naomi Campbell è stata condannata (ed i parchi sono quelli New York).

E la vergogna è la pena più grande.

Quando il mago che assicura di guarire anche persone malate da tumori, quando coloro che fanno piangere tante famiglie italiane si vedono in onda su Striscia mentre si rifugiano dietro una sedia o letteramente scappano o si barricano dietro una porta pagano già una pena.

"Striscia la notizia" non è un tg tradizionale né una trasmissione giornalistica di alto livello come "Chi l'ha visto", nota anche per le sue importanti indagini giornalistiche, ma pur sempre fornisce alla comunità la notizia, la prova ed in parte anche la condanna!!.

(inserito il 22/11/2006)

E' stato visitato da...

vedi tutti

visite complessive: 1778

Curriculum in evidenza

Isabella Ligi
Isabella Ligi
Giornalista Freelance (Milano)
Bravo in: Redazione articoli, CMS - WordPress, Redazione brevi testi
Federica Rubini
Federica Rubini
Addetto Stampa (Bologna)
Bravo in: Pacchetto Office, Elaborazione comunicati stampa, Redazione brevi testi

Hanno trovato lavoro grazie a INFOCITY

Paola Bernasconi
Paola Bernasconi
Comunicazione (altro) (Sezze)
Bravo in: Redazione articoli, Elaborazione comunicati stampa, CMS - WordPress
Giulio Regosa
Giulio Regosa
Azienda (Brescia)
Bravo in: Redazione articoli, Seo, HTML

Altre pagine personali

Chiara Casamassima
Chiara Casamassima
Giornalista Freelance (Pinerolo)
Bravo in: Redazione articoli, CMS - WordPress, Pacchetto Office
LAURA ARMELI
LAURA ARMELI
Web Worker (altro) (BOLOGNA)
Bravo in: Redazione brevi testi, Titoli e didascalie, Pratica radiotelevisiva
giorgio giorgi
giorgio giorgi
Giornalista Freelance (Roma)
Bravo in: Redazione articoli, Servizi complessi, Elaborazione comunicati stampa
Barbara Noferi
Barbara Noferi
Giornalista Freelance (Piombino)
Bravo in: Redazione articoli, Elaborazione comunicati stampa, Pratica radiotelevisiva