Sei nel settore: Giornalisti junior e apprendisti


Vaticanisti in erba, così si diventa esperti della Santa Sede



Con S.Francesco di Sales (Patrono dei Giornalisti) la Chiesa ha iniziato la sua attività “giornalistica” di diffusione del credo religioso; pensate che nella metà del 1500 Francesco, allora giovane sacerdote,
soleva stampare dei bollettini informativi che faceva scivolare sotto le porte delle abitazioni dei fedeli. Da allora la Chiesa ha conosciuto uno sviluppo della comunicazione sociale impressionante ed i numeri lo stanno a dimostrare:

la stampa diocesana aderente alla Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici) conta 144 testate per una tiratura settimanale complessiva di 1.100.000 copie, un quotidiano nazionale, Avvenire, con una tiratura media giornaliera di 114.000 copie, senza poi parlare delle migliaia di pubblicazioni facenti riferimento alle varie congregazioni religiose, diocesi e parrocchie nonché alle centinaia di case editrici, radio e televisioni.

Con questo panorama editoriale la Chiesa è particolarmente sensibile alla formazione degli operatori di questo importante settore. Diverse sono le possibilità per chi voglia cimentarsi nel campo, vediamole. Lumsa Libera Università "Maria Santissima Assunta" di Roma; il corso è articolato in un biennio formativo di base e in un successivo triennio, suddiviso in tre indirizzi:

comunicazioni di massa; comunicazione istituzionale e d'impresa; giornalismo.
Per l'indirizzo in giornalismo, l'ammissione all'esame di laurea è subordinata alla frequenza delle attività di laboratorio e di esercitazione (inclusi seminari professionali e stage di formazione) e dello stage di 6 mesi presso redazioni di quotidiani,

periodici, stazioni radiofoniche e televisive, agenzie di stampa o multimediali, uffici stampa degli atenei o di altre istituzioni di rilevante interesse pubblico. Scuola di specializzazione in Comunicazioni sociali (Sscs) dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma; il corso biennale prevede quattro specializzazioni (giornalismo; audiovisivi; comunicazione pubblica e d'impresa; spettacolo).

L'area giornalismo, per giornalismo a stampa (quotidiani e periodici) e giornalismo radiofonico e televisivo, si legge nel piano di studi, "prepara al lavoro redazionale e tecnico per i prodotti on-line e off line, è previsto un periodo di stage formativo.

Completano il quadro degli istituti di formazione il Centro Interdisciplinare sulla Comunicazione sociale istituito presso la Pontificia Università Gregoriana, la Facoltà di Scienze della Comunicazione Sociale presso l'Università Pontificia Salesiana ed lo Studio Paolino Internazionale della Comunicazione Sociale (Spics).

(inserito il 16/02/2003)

E' stato visitato da...

vedi tutti

visite complessive: 3971

Curriculum in evidenza

Giuliana Buzzone
Giuliana Buzzone
Giornalista (altro) (Caltagirone)
Bravo in: Redazione articoli, Servizi complessi, Pratica radiotelevisiva
Federica Capecchi
Federica Capecchi
Giornalista Freelance (Milano)
Bravo in: Redazione articoli, Servizi complessi, Realizzazione eventi

Hanno trovato lavoro grazie a INFOCITY

Giulio Regosa
Giulio Regosa
Azienda (Brescia)
Bravo in: Redazione articoli, Seo, HTML
Manuela Boschetti
Manuela Boschetti
Giornalista Freelance (Cardano al Campo)
Bravo in: Editing audio-video, Redazione articoli, Seo

Altre pagine personali

Giorgio Laurenti
Giorgio Laurenti
Giornalista Professionista (Roma)
Bravo in: Redazione articoli, Elaborazione comunicati stampa, Editing audio-video
Anna Francesconi
Anna Francesconi
Web Worker (altro) (Treviglio)
Bravo in: Redazione articoli, Emailing, Redazione brevi testi
Elisa Castellucci
Elisa Castellucci
Giornalista (altro) (Roma)
Bravo in: Pratica radiotelevisiva, Redazione articoli, Social media editing
andrea pertile
andrea pertile
Giornalista Freelance (Legnago)
Bravo in: Pratica radiotelevisiva, Redazione articoli, Editing audio-video