Questo articolo proviene da
www.infocity.it
il network del giornalismo e della comunicazione
Copyright tutti i diritti riservati

Nell'era digitale il giornalista multimediale: datevi una mossa

di Silvia Valenti

colloquio intervista sui temi del giornalismo e della comunicazione con Silvia Valenti

Di cosa ti occupi attualmente?
Sono giornalista professionista, ho attive collaborazioni come videomaker freelance per tv, content editor per gruppi editoriali e associazioni no profit e conduco una rubrica dedicata a medicina e benessere

Qual'è la tua dritta?
Lavorare in una piccola tv ha insegnato l'essere multitasking, ricoprendo diversi ruoli. Abilità servite per ampliare le opportunità di collaborazione: tecniche (riprese video, editing) o intellettuali (redazione articoli, piani di comunicazione)

Come lo hai saputo?
Attraverso il tirocinio nel 2007 ho capito che il mercato del lavoro in questo settore stava molto cambiando: redazioni sempre più snelle, che richiedevano ai professionisti capacità trasversali, anche grazie all’uso di nuove tecnologie

Che consiglio ti senti di dare per sfruttare questa dritta?
Mantenetevi aggiornati sulle tecnologie digital e di produzione (audio, video, streaming, social) perché la capacità di offrire ad una realtà editoriale o un'azienda un prodotto completo in autonomia apre notevoli opportunità riducendo i costi

(inserito il 10/11/2020)