Questo articolo proviene da
www.infocity.it
il network del giornalismo e della comunicazione
Copyright © tutti i diritti riservati

Fare il giornalista? Raccontare la realtą, anche quella pił difficile

di Nicola Perazzoli

colloquio intervista sui temi del giornalismo e della comunicazione con Nicola Perazzoli

Quale è la tua occupazione attuale?
Mi occupo di scrivere storie reali. Per prima la mia e di chi vive questa Pandemia tra mille difficoltà di nuove povertà e lavoro precario e collaboro con una testata che tratta la povertà in Italia.

Parlaci del tuo percorso: un tuo breve curriculum
Mi sono reinventato il lavoro di giornalista in questo periodo di pandemia rispolverando una vecchia passione mai sopita da avvocato mancato quale sono perché finito il liceo classico non avevo fondi per iscrivermi a giurisprudenza.

Come hai iniziato a lavorare nel mondo del giornalismo e della comunicazione?
Scrivere durante il primo lock down per un associazione nazionale che si occupa delle persone senza fissa dimora in Italia.

In base alla tua esperienza, cosa porta al successo in una collaborazione giornalistica o nel mondo della comunicazione?
Secondo la mia modesta esperienza in merito credo che sia di vitale importanza la passione per la scrittura e il raccontare oltreché estro e apertura totale di vedute perché la vita è bella perché è varia.

Che consiglio ti senti di dare a chi vuole entrare o già lavora nel mondo del giornalismo e della comunicazione?
Mi sento nella situazione di essere io a dover chiedere consigli a chi già mastica giornalismo da tanto tempo.

(inserito il 30/03/2021)