Questo articolo proviene da
www.infocity.it
il network del giornalismo e della comunicazione
Copyright © tutti i diritti riservati

Il terzo polo mondiale dei satelliti: joint-venture tra Alcatel e Finmeccanica

di Kate Catà

L'accordo tra Alcatel e Finmeccanica crea il terzo polo mondiale nel campo satellitare,superando la concorrente ASTRIUM collegata alla società franco-tedesca EADS

La società francese ALCATEL e quella italiana FINMECCANICA hanno annunciato la conclusione di un accordo destinato a spiazzare la società conncorrente ASTRIUM collegata al gruppo aeronautico franco-tedesco EADS.

Su un budget mondiale di 26 miliardi di euro,di cui poco meno di un quarto è a disposizione di operatori europei,la nuova realtà si avvicina al numero due mondiale del settore, l'americana BOEING, dietro la LOCKHEED MARTIN.

Questo sarà un passo avanti considerevole nell'industria spaziale europea, come ha affermato Serge Tchuruk, presidente dell'ALCATEL.
Saranno create due società di diverso calibro,di cui la prima,ALCATEL ALENIA SPACE ,toccherà per il 67% ai francesi, e raggrupperà le attività industriali.

Avrà 7200 dipendenti e opererà in Francia,occupandosi della programmazione
dei satelliti e realizzando 1.800 miliardi di euro di affari.

La seconda sarà controllata per il 67% dagli italiani,sarà specializzata nei servizi con una cifra d'affari di 350 milioni di euro e avrà 1400 dipendenti.

Alcatel Alenia Space si occuperà tanto del mercato commerciale quanto dei problemi istituzionali.
Si prevede infatti che la sua attività sarà volta alla soluzione dei problemi militari e della difesa,riservando una quota minore di affari al privato.

I contratti pubblici e militari costituiscono una garanzia di sicurezza per l'impresa, dal momento che il mercato privato potrebbe variare improvvisamente a causa della congiuntura.

Nel 2001,infatti,dopo la crisi del settore delle telecomunicazioni,il numero delle ordinazioni per i satelliti commerciali nel mondo precipitò da 30 a 6 in un solo anno,e solamente nel 2003 si risollevò ad una ventina di ordini.

La tendenza si preannuncia simile per il 2004,in cui si prevedono solo una quindicina di ordinativi.

Si discute tuttavia se lasciare fuori ASTRIUM o se decidere la fusione con la concorrenza: ciò potrebbe rinforzare l'Europa nei confronti degli USA.

(inserito il 21/06/2004)