Articolo

Menu

Sei nel settore: Addetti stampa e comunicatori


Il potere segreto del passa parola

di Benedetta Scansani

Il passaparola, in inglese word of mouth, è uno scambio diretto di informazioni tra due o più persone. E quando il passaparola si diffonde tra molte persone si crea un brusìo, in inglese buzz.

Si tratta di uno veicolo di diffusione delle informazioni straordinariamente potente: basti considerare che ognuno di noi ha in media 10 contatti costanti, 150 frequenti e fino a 1500 occasionali e immaginare la portata del network di conoscenze che si ottiene.

Come se non bastasse, le statistiche ci dicono che il 92% delle persone considera il passaparola la fonte di informazione più attendibile per le scelte di vita e di consumo e il 67% di tutti gli acquisti dei consumatori sono influenzati dal buzz ( ricerca è dell’agenzia NOP).

Diventa quindi facile intuire come i tradizionali canali di comunicazione non siano più allineati con le nuove necessità, i media tradizionali come stampa, radio e televisione, abbiano un ruolo sempre meno centrale e le informazioni trasmesse, in particolare quelle pubblicitarie, un’influenza sempre più debole.

Allo stesso tempo la rete e i nuovi media, cioè tutti quei canali che permettono una comunicazione multidimensionale (orizzontale e verticale), diretta e informale, hanno assunto un’importanza strategica nel media mix contemporaneo. L’esplosione della comunicazione on line e la sua evoluzione partecipativa con il Web 2.0 e i social media (forum, chat, blog, social network e mondi virtuali) hanno amplificato il potere del passaparola proiettandolo in una dimensione virale, globale e potenzialmente illimitata.

Oggi, insomma, i consumatori vanno considerati come attori attivi, reattivi e costantemente collegati tra di loro e una segnalazione su un blog o su un social network può rapidamente distruggere o portare alle stelle una marca o un prodotto.

A coronare il tutto, questa nuova tecnica di comunciazione ha un altro importante punto a favore: costi estremamente ridotti, a fronte di budget delle aziende sempre più limitati e contenuti.

Se volete approfondire l'argomento, il 2 e 3 aprile si tiene a Milano il Word of mouth summit 2008, durante il quale ospiti internazionali e leader delle più importanti aziende italiane presenteranno i loro ultimi progetti in ambito di buzz, viral e blog.
www.womsummit.it

(inserito il 19/03/2008)

Potrebbero interessarti anche questi articoli

> articolo versione desktop

INFOCITY per lavorare nel giornalismo e nella comunicazione
INFOCITY © Copyright - P. IVA 11358080155 - Tutti i diritti riservati